Meriti e demeriti

Durante la conferenza stampa di ieri, Amadeus ha spiegato per quale motivo a Sanremo ci sarà anche Francesca Sofia Novello – la fidanzata di Valentino Rossi. La brutale verità è che la ragazza ha due “meriti” 1. essere bella; 2. essere la fidanzata di un uomo bravo, ricco e famoso.

Entrambi questi meriti suonano, a mio avviso, poco rispettosi delle donne, dei loro diritti e delle loro conquiste. Voglio dire, nel mondo ci sono miliardi di donne che hanno raggiunto altissimi risultati in tutti i campi, dal cinema, alla astrofisica, alla radio, alla letteratura… ma come sempre la televisione italiana le sfrutta esclusivamente per fare contorno e abbellire il conduttore maschile – in classico stile “striscia la notizia”. Trovo che questo sia parecchio avvilente, lo specchio di una società sessista e superficiale, in cui il corpo della donna viene da sempre considerato come la merce che fa vendere ogni altra merce – tanto che Salvini, parlando proprio di Sanremo, si è permesso di definire la giornalista Rula Jebreal una “velina”.

Fatto sta che il povero Amadeus, dovendo esprimere a parole questi concetti – a dir poco triviali – è riuscito nel difficile intento di peggiorare la situazione, affermando di aver scelto Francesca Sofia non solo perché è bella, ma soprattutto perché, pur essendo giovane, ha dimostrato di essere capace di “stare accanto a un grande uomo, ma sempre un passo indietro”.

Eccolo il valore aggiunto di questa ragazza: lei sa stare nell’ombra, un passo indietro rispetto al suo più celebre e dotato uomo.

Bellissima frase, ottimo messaggio, grande modello educativo.

17.1.2020

Bentornati nel medioevo.