Bentornata a casa

È stata ritrovata Cleo Smith, la bambina di quattro anni scomparsa diciotto giorni fa da un campeggio in Australia. La polizia l’ha liberata dalla sua prigione – la casa di un trentaseienne che vive nello stesso paesino di Cleo, a soli sette minuti dalla casa dove la bambina vive con la sua famiglia.

Fondamentale, per il buon esito dell’operazione, la ricompensa di un milione di dollari australiani (circa 700 mila euro) promessa dal Governatore della Western Australia a chiunque avesse fornito informazioni determinanti per il buon esito delle indagini e la soffiata di un vicino che ha visto l’uomo, da tutti conosciuto in paese, acquistare un pacco di pannolini.

È raro che un bambino venga ritrovato vivo dopo essere stato rapito per un periodo di tempo così lungo.

Anche per questo motivo l’intera Australia, stretta attorno alla famiglia di Cleo, ieri ha tirato un sospiro di sollievo.

4.11.2021

Ben tornata a casa, piccolina.
❤️

Autore: Guido Saraceni

Professore di Filosofia del Diritto e di Informatica Giuridica, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Teramo - In viaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...